Registrati alla nostra Newsletter

Mi iscrivo alla Newsletter come:


eventi

 

Rescue Day: 29 aprile 2016

 

Rescue Days è un evento per la scuola primaria e secondaria di I e II grado, che ha l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni sui temi della sicurezza e della prevenzione dei rischi legati alle calamità naturali.

Nel corso della giornata saranno a disposizione delle scuole aderenti 20 laboratori e 1 mostra in cui scoprire, studiare e sperimentare le tecniche di monitoraggio e di intervento utilizzate dagli esperti di pronto intervento.

 


 

 

Rescue Days: 8 e 9 maggio 2015

 

Rescue Days è un evento per la scuola primaria e secondaria di I e II grado, che ha l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni sui temi della sicurezza e della prevenzione dei rischi legati alle calamità naturali.

Nel corso dei due giorni saranno a disposizione delle scuole aderenti 15 laboratori, 1 mostra e 4 conferenze in cui scoprire, studiare e sperimentare le tecniche di monitoraggio e di intervento utilizzate dagli esperti di pronto intervento.

Interverranno con attività ed esposizioni: Protezione Civile Regionale, OGS, Corpo Forestale Regionale, ARI, FESN, SOGIT, OSMER, ARPA, Polizia di Stato, Aeronautica Militare, Esercito Italiano, Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e molti altri.

Partecipare a questo progetto significa promuovere la cultura del territorio e della prevenzione, stimolare i ragazzi a vivere in modo consapevole il loro ambiente, per conoscerlo, custodirlo, amministrarlo.

- invito

- programma dell'evento

- descrizione delle attività

 emergenza 1

 

 

 

 

 

 


 

 

 

FIRST® LEGO® League (FLL)

Referente Nazionale: Fondazione Museo Civico di Rovereto

Referente Locale Italia Nord-Est: Istituto Salesiano “G. Bearzi” di Udine

 FLLlogo color rgb

 

 

 

 

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PAGINA DELLA SEMIFINALE NORD-EST 

 

 

 

Scopri la FLL Italia

FIRST® LEGO® League (FLL) un campionato a squadre tra ragazzi dai nove ai sedici anni, che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi FIRST® LEGO® League (FLL) nasce dalla collaborazione tra FIRST (acronimo di For Inspiration and Recognition of Science and Technology, ovvero 'Per l'ispirazione e il riconoscimento di Scienza e Tecnologia') e il gruppo LEGO. E' un vero e proprio campionato a squadre, tra giovani ragazzi che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi. Ogni team è composto da non più di dieci ragazzi, di età compresa tra i nove e i sedici anni e almeno un tutor adulto. FLL è un progetto di ampie dimensioni, che aiuta i giovani a scoprire il divertimento nella scienza e nella tecnologia costruendo nel contempo autostima, conoscenza, competenze. E i giovani che partecipano alla FLL non apprendono solo nozioni di scienza e tecnologia, ma imparano anche a essere buoni cittadini. La FLL si gioca in tutto il mondo. L'istituto referente per l'Italia è il Museo Civico di Rovereto.

 

 

Descrizione e finalità

FIRST® LEGO® League (FLL) è un campionato a squadre di scienza e robotica tra ragazzi dai 9 ai 16 anni (dalla quarta elementare alla seconda superiore) che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi, applicandoli a problemi reali di grande interesse generale, ecologico, economico, sociale, per cercare soluzioni innovative. Oltre ad appassionarsi alla scienza divertendosi, i ragazzi acquisiscono conoscenze e competenze utili al loro futuro lavorativo e si avvicinano in modo concreto a potenziali carriere in ambito scientifico e ingegneristico. FLL nasce dalla collaborazione tra LEGO e FIRST (acronimo dell'Associazione americana For Inspiration and Recognition of Science and Technology, ovvero 'Per l'ispirazione e la valorizzazione di Scienza e Tecnologia').

 

Le fasi della gara

FLL coniuga una fase di ricerca ed esposizione con una gara vera e propria di robotica. Ciò costituisce una peculiarità che la differenzia dai concorsi scientifici già presenti sul territorio nazionale ed europeo e dalle competizioni internazionali di robotica pura. L'evento si compone di tre prove distinte e con punteggi a sè stanti:

- gara di robotica: le squadre dovranno realizzare e programmare, con materiale esclusivamente LEGO Mindstorms, un robot autonomo che realizzi il maggior numero delle missioni presenti sul tavolo di gara in 2,5 minuti. Il percorso di gara con le missioni viene fornito ai concorrenti almeno 2 mesi prima all'atto dell'iscrizione in modo che questi possano testare le soluzioni adottate con largo anticipo e scegliere la strategia di gara adeguata. Il percorso rimane sempre uguale dalla fase regionale alla finale mondiale.

- documentazione e presentazione delle soluzioni robotiche adottate a una giuria di esperti: il team presenta con la modalità che preferisce le soluzioni robotiche adottate per risolvere alcune missioni rispondendo ai quesiti dei giurati ed effettuando dimostrazioni del funzionamento del robot.

- realizzazione e presentazione di una ricerca scientifica sulla tematica assegnata: in questa fase i concorrenti sono liberi di utilizzare tutti gli strumenti che preferiscono per effettuare una ricerca da documentare e presentare durante la gara a una giuria di esperti. Il tema è molto ampio (quest'anno riguarda la qualità della vita degli anziani) e si presta ad approfondimenti di vario genere. Nel caso in cui la giuria ritenesse di alto valore uno o più progetti scientifici, avrebbe mandato di proporli alla FIRST per concorrere al FLL Global Innovation Award (http://fllinnovationaward.firstlegoleague.org/), che prevede, oltre a un riconoscimento pecuniario, risonanza a livello accademico e politico (la squadra vincitrice del premio 2012 è stata ricevuta alla Casa Bianca), talvolta anche la possibilità di veder brevettato il proprio prodotto. Ai fini della classifica ogni prova ha lo stesso peso, risulterà quindi nei primi posti il team che avrà ben figurato nelle tre prove.

 

La formazione dei team

I team possono essere composti da massimo 10 ragazzi, non obbligatoriamente della stessa classe o scuola, seguiti da un coach adulto.

 

FIRST® LEGO® League (FLL) è unica perchè...

... è abbinata al marchio LEGO, azienda leader conosciuta in tutto il mondo;

... è una manifestazione con un suo marchio FLL riconosciuto e diffuso in tutto il mondo, ed è un programma sponsorizzato in ogni paese da aziende leader in tutti i campi;

... unisce alla competizione una serie di valori chiave per la formazione e la crescita dei ragazzi:

- possibilità di risolvere problemi su tematiche reali usando concetti matematici e ingegneristici,

- cosa che permette di avvicinarsi a settori professionali e a future possibili occupazioni;

- sviluppo delle capacità del lavoro di gruppo e di competenze in campo scientifico e ingegneristico;

- sviluppo di un progetto scientifico e sua esposizione, come si farebbe in campo professionale;

- sviluppo da parte dei ragazzi della capacità di raccolta fondi e sponsorizzazioni.

 

Diffusione e interazioni

Attraverso la firma della convenzione tra FIRST, LEGO e Museo Civico di Rovereto, FLL viene proposta in Italia. FLL ha dimostrato in tutto il mondo di avere capacità di crescita esponenziale. Dal 1998, data della sua nascita al 2011/2012, si è passati dalle 210 squadre del progetto pilota a 19.800 squadre, con la partecipazione di 198.000 ragazzi in tutto il mondo. A oggi si svolge in Arabia Saudita, Argentina, Australia, Austria, Bahrain, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Repubblica Ceca, Danimarca, Egitto, Faroe Islands, Francia, Germania, Gran Bretagna, Haiti, Hong Kong, Ungheria, Islanda, India, Irlanda, Israele, Giappone, Giordania, Kuwait, Libano, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Messico, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Palestina, Perù, Polonia, Portogallo, Qatar, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti, Sudafrica, Sud Corea, Spagna, Sudan, Svezia, Svizzera, Siria, Taiwan, Thailandia, Tunisia, Turchia, Yemen.

 

Target

FLL ha come scopo principale quello di accostare i giovanissimi alle problematiche scientifiche, tecniche e sociali che caratterizzano il nostro tempo. Per questo motivo appare lo strumento ideale per mettere in contatto il mondo dei giovani e della scuola con la ricerca e l'industria. Si vuole introdurre tra i futuri cittadini una mentalità elastica che li porti a elaborare strategie per risolvere problemi complessi che richiedano competenze provenienti da più discipline e da diversi ambiti culturali. Si punta a portare nelle scuole primarie e secondarie una serie di attività laboratoriali che utilizzino FLL come mezzo per affrontare alcune questioni con un'ottica più orientata verso la formazione di competenze e l'elaborazione di strategie per risolvere problemi complessi. Un altro elemento fondamentale sarà quello di indurre i ragazzi a effettuare un lavoro di squadra in cui l'adulto risulti un coordinatore e un facilitatore, ma non più colui che propone soluzioni preconfezionate. Un ulteriore obbiettivo è quello di coinvolgere le famiglie in questo progetto educativo, dal momento che alla competizione possono partecipare anche gruppi di ragazzi non obbligatoriamente della stessa scuola o classe e che la guida può essere anche un genitore. Potrebbe essere quindi un'ottima occasione per portare scuola, famiglia ed enti educativi a concorrere allo stesso obbiettivo formativo.

 

 

I testimonial dell'evento:

 Testimonial della First Lego League: Federico Buffa

http://innovazione.tv/ondemand/testimonial-first-lego-league-federico-buffa

Testimonial della First Lego League: Emanuele Birarelli
http://innovazione.tv/ondemand/testimonial-della-first-lego-league-emanuele-birarelli

Testimonial della First Lego League: Giacomo Santini
http://innovazione.tv/ondemand/testimonial-della-first-lego-league-giacomo-santini

Testimonial della First Lego League: Luigi Berliguer
http://innovazione.tv/ondemand/testimonial-della-first-lego-league-luigi-berliguer

 

 

Alcuni riferimenti:

- per informazioni sulla gara e per l’iscrizione:

     sito web: http://www.fll-italia.it

     mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- per informazioni sulla semifinale nord-est e per tutte le informazioni logistiche:

     mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 


 

Gli eventi organizzati mirano a concentrare l'attenzione dei visitatori e dei fruitori su tematiche specifiche e particolari.

 

 Image39    Image21    Image41

 

 

 

 

 

 

GIORNATE DELLA SCIENZA

 

Una giornata con il Sole: il Sole è il centro del nostro sistema. In questa giornata si studierà il comportamento di questa stella e le importanti relazioni che intercorrono tra il Sole e il nostro pianeta.

 

Osservazione serale: questo evento è costituito da due momenti principali: la conferenza-spettacolo e l’osservazione. Nella conferenza-spettacolo verranno trattati i seguenti argomenti:

  • introduzione all’astrofisica
  • viaggio nel Sistema Solare
  • le distanze astronomiche: come si misurano?
  • cinquant’anni di astronautica


Le osservazioni al telescopio, che in caso di maltempo vengono surrogata da una seconda parte della conferenza particolarmente ricca di immagini, vengono effettuate con un telescopio di 30 cm di diametro e accessori di alto livello.


Vengono utilizzate camere elettroniche per la ripresa di dettagli lunari ed eventualmente qualche oggetto di profondo cielo (ammassi, nebulose) brillante. Il tempo richiesto è di circa 3 ore a partire dall’imbrunire.

 

LE GIORNATE DELLA NATURA

 

L’educazione ambientale svolge un ruolo molto importante nel processo di responsabilizzazione di cittadini e studenti affinché assumano comportamenti e stili di vita all’insegna del rispetto dell’ambiente. Le attività specifiche progettate riguardano laboratori ed escursioni sul territorio.


Gli obiettivi sono:

  • conoscere il delicato rapporto di interdipendenza uomo/ambiente
  • conoscere il proprio territorio
  • recuperare il senso di appartenenza attraverso una concezione solidaristica della tutela ambientale
  • conoscere e valorizzare l’eredità del proprio patrimonio culturale
  • partecipare come cittadini attivi e responsabili alla soluzione di problematiche di tipo ambientale


Le escursioni vengono progettate e gestite in collaborazione con la guida naturalistica il dottor Marco Favalli.

 

M'ILLUMINO DI MENO

 

Ogni anno, accogliendo la proposta della trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Radio2, si organizzano degli incontri e delle attività che hanno lo scopo di educare i cittadini al risparmio energetico e alle buone pratiche.


Giornata Internazionale sui cambiamenti climatici: piante che anticipano la fioritura, zanzare anche in autunno, uccelli che non migrano, pesci esotici nei nostri mare... Udine, così come tutta l’Italia, già sta sperimentando gli effetti del riscaldamento globale! Parlando di clima, quali sono le prospettive future? In che modo l’uomo influenza la temperatura del pianeta?
Possiamo fare qualcosa per non peggiorare la situazione?

 

FESTA DEL Pi GRECO

 

Scopo della giornata è quello di favorire un approccio festoso e coinvolgente al mondo della matematica e delle scienze in genere.

 

GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA

 

Questa giornata è dedicata alla tutela dell’acqua, bene comune di tutti gli abitanti della Terra e patrimonio dell’umanità. Dimostrazioni scientifiche sulle proprietà chimico-fisiche dell’acqua faranno da spunto per parlare della più preziosa risorsa del nostro pianeta.

 

GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

 

E'la giornata simbolo della sensibilità ambientale collettiva; con oltre 12.000 organizzazioni e 6.500 educatori impegnati, in 174 Paesi diversi, nella creazione di eventi e manifestazioni che promuovano i temi della tutela dell’ambiente e della protezione del pianeta. Anche il Science Center aderisce all’iniziativa proponendo a tutti una serie di dimostrazioni scientifiche e laboratori per conoscere e riflettere sul diritto di tutti gli uomini di oggi e di domani a vivere in un ambiente sano che possa essere consegnato integro alle generazioni future.

 

GIORNATA DELL'AMBIENTE

 

Percorso nel verde per riconoscere le piante: osservazione e raccolta di materiali per arrivare a confrontare, distinguere, riconoscere e nominare le piante. Importanza dei sensi e dello sviluppo di capacità di osservazione. È possibile concordare un’attività di utilizzo di questi materiali per realizzare un prodotto individuale e/o collettivo che ricordi la giornata.

 

Percorso nel verde per riconoscere i segni e le impronte degli animali (lumache, uccelli, lepri, ungulati): osservazioni e raccolta di materiali per arrivare a confrontare, distinguere, riconoscere e nominare gli animali presenti.

 

È possibile concordare un’attività di utilizzo di questi materiali per realizzare un prodotto individuale e/o collettivo che ricordi la giornata (disegni, fotografie).


SCIENZA IN PIAZZA

 

E' una manifestazione annuale che ha l’intento di avvicinare i cittadini al mondo della scienza. L’idea nasce dall’esigenza di avvicinare un mondo ritenuto complicato e difficile da comprendere a tutte le persone che vogliano cimentarsi tra laboratori, dibattiti e mostre tutte legate da un unico filo conduttore: la conoscenza.


UDINE ROBOT

 

Una giornata interamente dedicata al mondo della Robotica Educativa e non, in tutti i suoi aspetti. I robot sembrano qualche cosa di lontano e poco comune? Avete mai pensato ad una catena di montaggio industriale, ad una protesi meccanica di ultima generazione o anche alle esplorazioni geografiche e spaziali… sono tutti robot, robot utili, utilizzabili, robot tra noi. La robotica è una disciplina oramai del quotidiano che si intreccia con le azioni più banali e i progetti arditi. Una scienza che ama le altre scienze e le potenzia dando loro sbocco ed applicazioni inedite. Udine Robot è un progetto nato per conoscere i robot e attraverso loro valorizzare tutto il mondo del sapere. Ogni anno vengono proposte due edizioni dell’evento (winter e summer edition).