Close
Contatti: info@sciencecenter.it

GENKI – Dal dato … alle pratiche di cittadinanza attiva – Invito conferenza 4 novembre ’17

GENKI

(Global Environment Network, Knowledge and Involvement)

DAL DATO … ALLE PRATICHE DI CITTADINANZA ATTIVA

Il giorno 4 dicembre dalle 16:00 alle 18:00 in sala Tilatti al Bearzi ci sarà un incontro formativo (tecnico-didattico) organizzato dall‘Udine Science Center in collaborazione con Legambiente FVG, ALPI Onlus ed Eurotech Spa.
L’incontro è inserito all’interno di una delle diverse fasi che compongono il progetto GENKI. Il progetto ha come interesse comune il miglioramento della qualità ambientale e di vita nel territorio.

Maggiori informazioni:

Genki nasce dall’incontro di più competenze ed interessi espressi dai partners che hanno aderito alla fondazione: Legambiente FVG, ALPI Onlus ed Eurotech Spa.

Interesse comune è il miglioramento della qualità ambientale e di vita nel territorio.

A Legambiente interessa aumentare la consapevolezza dei cittadini rispetto all’ambiente e stimolare la creazione di buone pratiche di cittadinanza attiva.

ALPI Onlus ha lo scopo di promuovere la salute dei bambini ed adolescenti in riferimento ai problemi legati alle ripercussioni sanitarie dell’inquinamento dell’aria ed elettromagnetico.

Eurotech Spa ha a cuore l’aspetto culturale ed educativo che ruota attorno alla considerazione del “dato” quale nuova componente della vita di ogni giorno.

Con Genki si intende monitorare la qualità dell’aria di alcuni siti sensibili, al fine di:

  1. migliorare la conoscenza e la consapevolezza dei cittadini del proprio ambiente urbano ed extraurbano;
  2. creare valore ambientale e sociale partendo dalla comprensione e utilizzo dei dati della qualità dell’aria (catena di valore del dato);
  3. promuovere la partecipazione dei cittadini, associazioni e istituzioni, riguardo alle azioni di miglioramento da attuare (stili di vita, risposte pubbliche,…) verificandone l’efficacia mediante appositi indicatori;
  4. coinvolgere le scuole e l’università, “nell’adozione” delle centraline di monitoraggio e nelle fasi di analisi ed elaborazione dei dati;
  5. valutare se il modello proposto promuove processi virtuosi di partecipazione e pratiche cittadinanza attiva.

Eurotech ha fornito le tecnologie di rilevamento dei dati e la piattaforma di raccolta e gestione degli stessi.

Il progetto si realizza attraverso dei sotto-progetti con il coinvolgimento di nuovi partners che a loro volta desiderano dare risalto ad alcuni aspetti specifici di loro interesse, ma tutti i dati raccolti saranno patrimonio comune messo a disposizione di enti pubblici, associazioni ed organizzazioni interessate allo studio di essi.

Il primo progetto prevede la partecipazione di un comune collinare in FVG ed una scuola di Udine. Verranno installate due centraline di monitoraggio per rilevare le differenze dei dati raccolti nello stesso momento nei due siti.

Le attività, da condividere, con la scuola prevedono:

  • il monitoraggio strumentale della qualità dell’aria (esterno scuola);
  • lo sviluppo, attorno al “dato”, di un percorso didattico, utile a:
        • valorizzare le conoscenze tecnico-scientifiche degli allievi coinvolti;
        • maturare la consapevolezza su quello che Istituzioni, cittadini e imprese possono fare per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e per prevenire e adattarsi ai cambiamenti climatici in corso;
        • approfondire gli impatti sanitari della qualità dell’aria sulla salute delle persone, anche attraverso un percorso di valutazione;

Le attività specifiche di interesse dell’amministrazione comunale sono:

  • il monitoraggio strumentale della qualità dell’aria;
  • approfondire gli impatti sanitari della qualità dell’aria sulla salute delle persone, anche attraverso un percorso di valutazione;
  • valorizzare le risorse turistiche locali in funzione della qualità dell’aria.

SCARICA PRESENTAZIONE (PDF)